Studio Certificato Sistema Qualità ISO9001
Commercialisti, Consulenti del Lavoro ed Avvocati
20 professionisti e 30 collaboratori qualificati al servizio delle imprese
Marzo 2021

Mai come quest’anno Studio Stefani ed i professionisti di Stefani Piana & Partners si sono imbattuti nelle FAQ su varie tematiche e da varie fonti di informazione, stante il periodo di emergenza sanitaria che ne ha enfatizzato l’importanza dati i continui cambiamenti normativi in tutti gli ambiti.

Governo, Ministero, Enea, Ordine, Agenzia Delle Entrate, il Covid ha innegabilmente dato spazio in tutti gli ambiti alle FAQ.

Essendo coinvolti come dottori commercialisti e consulenti per la redazione del visto di conformità sulla tematica del Superbonus 110%, si è ritenuto utile sintetizzare in alcune semplici FAQ le principali richieste pervenute, allineandoci alle frequenti modalità di comunicazione di questi tempi, consci della loro immediatezza e semplicità di lettura.

Nelle zone di presidio degli studi dove operano i nostri professionisti specializzati sul 110%, Treviso - Bassano - Montebelluna e Paese quindi, sono arrivate diverse richieste di consulenza, dalle quali si è voluta ricavare una breve sintesi, con “botta e risposta”, così che possa essere utile anche a tutti i clienti di studio.

Eccone un breve estratto:

  • Spese agevolate sostenute nel 2021, vige comunque il termine per la comunicazione Agenzia delle Entrate al 31/3/2021?

No il termine ultimo per la comunicazione delle spese sostenute nel 2021 è attualmente confermato al 16/3/2022.

  • E’ possibile effettuare prima gli interventi trainati e solo in un secondo momento quelli trainanti?

No, le spese vanno sostenute contestualmente, essendo previsto che il sostenimento delle spese degli interventi trainanti deve avvenire fra la data di inizio lavori ed il 30/6/2022, nonostante manchi ancora l’approvazione della Commissione Europea, mentre le spese dei trainati deve essere successiva all’inizio lavori e comunque intercorrente fra il sostenimento delle spese dei trainanti e l’ultimazione degli stessi.

  • Un condominio di 6 unità non dotato di amministratore è obbligato all’attribuzione del codice fiscale e alla nomina dell’amministratore?

No, i condominìi minimi sotto le 8 unità possono accedere al beneficio anche senza cf e amministratore di condominio.

  • E’ possibile vistare uno stato avanzamento lavori senza la preventiva comunicazione ENEA dell’asseveratore?

No, è uno dei requisiti vincolanti per poter cedere il primo SAL che deve riguardare almeno il 30% dell’opera complessiva.

  • Le spese tecniche accessorie possono essere detratte indistintamente?

No, solo quelle accessorie agli interventi agevolati, e comunque devono rispettare i massimali di spesa previsti per il singolo intervento.

  • Una società di costruzioni potrebbe in qualche modo essere interessata dall’agevolazione?

SI, ai sensi del Sismabonus acquisti, in caso di demolizione e ricostruzione l’acquirente può beneficiare della traslazione del beneficio in sede di acquisto e successivamente cederlo.

  • E’ possibile passare da un impianto di riscaldamento centralizzato a degli impianti autonomi per singola unità abitativa?

No, l’Agenzia delle Entrate ha escluso questa possibilità, ammettendo invece l’operazione inversa, quindi il passaggio da impianti autonomi ad uno centralizzato.

  • Un’APS può fruire delle detrazioni potenziate al 110%?

Si, le APS sono fra i soggetti giuridicamente riconosciuti fra i beneficiari, e come stabilito dalla circolare 24E non vi è il limite dell’unità immobiliare di tipo residenziale per questi enti.

  • E’ possibile effettuare i lavori senza anticipare nessun tipo di spesa?

Senza un accordo preliminare con un Istituto di Credito, con un finanziamento ponte, solo in caso di sconto in fattura per tutti gli interventi il contribuente è esonerato dall’esborso economico, previo il rispetto di tutti gli altri requisiti richiesti dalla norma.

  • Contestualmente al 110% vorrei eseguire dei lavori scollegati al superbonus, posso detrarli all’ordinario 50%?

Si purchè le spese, i pagamenti, e la contabilizzazione degli interventi avvengano in maniera del tutto autonoma e scollegata dagli interventi principali.

  • Posso sanare gli abusi edilizi contestualmente all’inizio lavori agevolati o nella stessa pratica?

No, al momento di inizio lavori, gli attestatori dovranno asseverare la conformità delle opere su immobile già sanato e libero da qualsiasi vincolo.

  • Posso fruire del Superbonus 110% sulla pertinenza scollegata dall’immobile e non riscaldata?

Si, ma solo per la parte di miglioramento sismico, e comunque con massimale di spesa unico se trattasi di edificio unifamiliare.

  • Posso cedere alla banca anche gli interventi dell’ordinaria agevolazione al 50%?

Si ma non tutti, alcune fattispecie specifiche dell’art 16 bis del Tuir sono escluse e dovranno essere detratte in proprio, è necessario quindi un controllo preliminare in quanto il solo responsabile ai fini della cessione sarà il cedente.

  • Se cedo un credito maturato nella sfera privata alla mia società di capitali, vi è incompatibilità?

Al rispetto degli altri requisiti previsti dalla norma l’operazione non è preclusa ed è quindi possibile.

  • Un cessionario che vede comparire il suo credito d’imposta nel cassetto fiscale può utilizzarlo subito?

No, il periodo di detrazione è il medesimo che avrebbe avuto il contribuente qualora non avesse optato per la cessione.

  • Un edificio con 8 unità di cui 6 intestate al medesimo contribuente perde l’agevolazione?

Non necessariamente, potrebbe essere limitato a beneficiarne solo su due unità se tutte le unità sono a sua disposizione, o qualora fosse concesso in comodato o in locazione la sola configurazione condominiale potrebbe assicurare al rispetto di tutti gli altri requisiti la fruizione completa dell’agevolazione.

  • Voglio fare un investimento su due unità immobiliari non funzionalmente indipendenti e con accesso autonomo, devo scindere l’acquisto con mia moglie?

Non necessariamente, la Finanziaria 2021 ha esteso la possibilità ad accedere alle agevolazioni anche ai condominii di fatto fino a quattro unità.

 

Lo studio rimane a disposizione attraverso i propri professionisti per una consulenza, in presenza o anche on line con qualsiasi dei principali software di collegamento da remoto, per analizzare e cercare di chiarire la fattispecie della tua situazione specifica.

Hai bisogno di Consigli o Assistenza?

Conosciamoci in un primo appuntamento gratuito o richiedi una consulenza

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok