Studio Certificato Sistema Qualità ISO9001
Commercialisti, Consulenti del Lavoro ed Avvocati
20 professionisti e 30 collaboratori qualificati al servizio delle imprese
Gennaio 2021

La Regione Veneto comunica di avere dato il via libera ad un bando da 1.500.000 euro che prevede contributi in conto capitale alle imprese a prevalente o totale partecipazione femminile, per l’acquisto di macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature di fabbrica, nuovi mobili, opere edili, murarie, impiantistiche, software, brevetti, licenze, ecc. fino ad un massimo del 40 per cento della spesa sostenuta.

Le domande di sostegno dovranno essere compilate e presentate esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato (SIU) della Regione del Veneto.

La fase di compilazione sarà attiva dalle ore 10 di martedì 9 febbraio alle ore 12 di mercoledì 24 febbraio, e quella di presentazione dalle ore 10 di martedì 2 marzo fino alle ore 17 di giovedì 4.

Il bando sarà disponibile nel sito della Regione nell’apposita sezione Bandi-Avvisi-Concorsi.

Già attivo invece il bando per i giovani under 30 che vogliono avvicinarsi al mondo del lavoro anche in modalità di autoimpiego e autoimprenditorialità.

È aperto infatti il bando "IL VENETO GIOVANE: START UP! Percorsi per i giovani finalizzati all'inserimento lavorativo e all'autoimprenditorialità", che vuole supportare i giovani a compiere un’esperienza formativa e professionale che consenta di acquisire specifiche competenze in differenti settori e da poter esercitare come investimento rispetto al proprio progetto professionale e per la rinascita del territorio regionale. 

Le risorse disponibili per la realizzazione delle attività sono pari a 5 milioni di euro a cui si aggiungono ulteriori 200 mila euro di risorse regionali a supporto dell'avvio di impresa.
I progetti possono avere un valore complessivo compreso tra i 25.000 e i 90.000 euro.

Le domande si chiuderanno il 25 febbraio pv, invece, per il bando che mette a disposizione più di 6 milioni euro per sostenere la realizzazione di interventi sui mercati nazionali e internazionali che favoriscano la ripresa della domanda turistica verso destinazioni e prodotti turistici della regione, in coerenza con l’immagine coordinata della Regione Veneto “Veneto, The Land of Venice”.

Il bando si rivolge alle aggregazioni di almeno 15 micro, piccole e medie imprese (PMI) costituite nella forma di:

  • rete di imprese, ossia un contratto di rete con o senza soggettività giuridica;
  • associazione temporanee di impresa (ATI) o Associazioni temporanee di scopo (ATS);
  • consorzio (e società consortili), attraverso l’individuazione puntuale delle imprese consorziate che aderiscono al progetto.

Le aziende possono richiedere contributi per realizzare le seguenti tipologie di interventi:

  • analisi di supporto a strategie volte a favorire il ritorno della domanda nazionale ed internazionale. Nel caso di mercati esteri dovranno essere compresi i Paesi con priorità per i mercati di lingua tedesca e/o nord europea. Saranno ammesse le attività di sviluppo dei social network all’estero finalizzate allo sviluppo dei rapporti con i Tour Operator stranieri, nonché allo sviluppo di accordi contrattuali;
  • coordinamento e gestione del progetto in relazione alle attività da svolgere nel mercato italiano e negli altri Paesi obiettivo;
  • attività di promozione commerciale come la creazione e gestione di incontri fra la domanda e l’offerta, la partecipazione ad eventi promozionali e manifestazioni fieristiche, la pianificazione di iniziative di incoming di Tour Operator e di press tour e di coinvolgimento di influencer nazionali e/o internazionali il cui valore sia certificato da un elevato standard di notorietà, nei territori/destinazioni dove hanno sede le imprese dell’aggregazione. 

I contributi sono a fondo perduto e pari all’80% della spesa sostenuta in regime “de minimis” per la realizzazione del progetto e nella misura del 50% delle spese sostenute in regime di esenzione. L’aiuto verrà concesso per la realizzazione di progetti che prevedono spese comprese tra i 200.000 e i 750.000 euro. 

Fonte: sito della Regione Veneto.

Hai bisogno di Consigli o Assistenza?

Conosciamoci in un primo appuntamento gratuito o richiedi una consulenza

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok